pulizia dei plantari

L’utilizzo e la cura dei tuoi plantari: i consigli da seguire

Vuoi sapere come prenderti cura dei tuoi plantari? Oggi vogliamo darti alcuni consigli a riguardo. In commercio esistono diverse tipologie di queste particolari “suole”, che vengono prescritte dal medico dopo un’accurata visita. Vediamo come vanno utilizzati i plantari e come dovresti prendertene cura per farli durare più a lungo.

L’utilizzo dei plantari

I plantari sono dei dispositivi medici e vanno utilizzati seguendo delle regole, solo così potrai riuscire ad ottenere il benessere desiderato. All’inizio, le ortesi plantari personalizzate dovranno essere indossate ad intervalli di due ore al giorno. In seguito, andranno indossate per tempistiche più lunghe, che andranno prolungate in maniera graduale. Potrai indossare i plantari con differenti paia di scarpe.

La frequenza d’uso da non sottovalutare

Prima di parlare della cura dei plantari, è utile dire che alcune persone hanno bisogno di usare questi dispositivi medici solo per correre. Poi, quando è finita la corsa, non necessitano più di utilizzare le ortesi prescritte dal medico. Se invece il problema è più grave, e camminando si avverte sempre un po’ di dolore ai piedi, quasi certamente si dovranno indossare i plantari per quasi tutto il giorno.

Sarà il tuo medico a darti delle indicazioni ben precise a riguardo. In ogni eventualità, ricorda che l’ortesi plantare necessita di circa quattro settimane per funzionare come si deve. Queste sono le tempistiche essenziali per permettere agli arti inferiori di adattarsi alla nuova postura del piede.

La cura dei plantari: ecco cosa fare

Dopo aver parlato dell’utilizzo dei plantari, andiamo a vedere quali sono le attenzioni da dedicare a questo tipo di dispositivo medico. Una delle prime cose da considerare è questa: non si devono bagnare i plantari, in quanto questi potrebbero deformarsi.

Allo stesso modo, sarà meglio evitarne l’esposizione al calore, ad esempio di una stufa o di un termosifone. Anche in questo caso, si potrebbe rischiare di alterare la loro forma. Al termine della giornata, sarà opportuno togliere le ortesi plantari dalle scarpe. Questo permetterà di arieggiare le calzature e di far asciugare il sudore dai plantari stessi.

La pulizia dei plantari

Sempre parlando di cura dei plantari sappi che, se il rivestimento superiore dei tuoi dispositivi è in vinile, potrai strofinarli delicatamente con un panno imbevuto di acqua e sapone neutro. In seguito, potrai sciacquarli per poi metterli ad asciugare all’aria. Nel caso in cui il rivestimento fosse in pelle, il suggerimento è quello di non lavarli assolutamente, ma di usare solo i prodotti appositi.

Ricordati di utilizzare i plantari sempre nelle calzature più idonee. Per questo potrai chiedere un consiglio direttamente al medico o nel negozio in cui hai comprato i plantari. Alcuni tipi di scarpe potrebbero deformarli e peggiorarne le prestazioni.

Infine, quando si tratta di cura dei plantari non dimenticare che questi dispositivi non vanno messi in asciugatrice, né tantomeno in lavatrice. Per evitare sgradevoli odori potrai usare un po’ di talco.

La scelta delle scarpe ideali

Come hai compreso, per utilizzare queste particolari suole e per avere cura dei tuoi plantari, una delle cose da fare è scegliere scarpe comode e adatte all’inserimento di questi dispositivi medici. Con questi presupposti, ti invitiamo a dare un’occhiata alle nostre proposte: Nero Giardini, Geox, Lumberjack, Grunland e tanti altri marchi di qualità ti aspettano! Da oltre 70 anni camminiamo comodi insieme ai nostri clienti. Adesso è arrivato il tuo momento… Ti aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Navigation
Close

Il mio carrello

Viewed

Visti di recente

Close

Quickview

Close

Categories

X